Linee Vita – DPI 3 Cat.

CODICE CORSO LIVI

ATTENZIONE Questa è solo una scheda di prenotazione del corso Linee Vita che sarà attivato appena possibile  con date ed orari ancora da definire. Effettuare la pre-iscrizione non vincola alla eventuale iscrizione ma garantisce di essere avvisati via mail dell’inizio del corso con almeno 7 gg. di anticipo.

TITOLO

“Linee Vita – Sistemi di Ancoraggio Anticaduta su Coperture”

DURATA 8 ore

COSTO euro 180,00 (iva comp.)

ORARIO e GIORNATE

ancora da da stabilire

DESTINATARI

Il corso si propone di fornire agli utilizzatori la formazione e l’addestramento sui vari supporti, necessari per eseguire a regola d’arte l’accesso alle coperture per manutenzioni in genere o per la messa in opera di dispositivi di ancoraggio a norma UNI EN 795. Le lezioni sono tenute da Guide Alpine, altamente specializzate in materia e prevedono molte nozioni ed esercitazioni relative alla parte pratica. Tramite questo corso, l’operatore aquisisce tutte le conoscenze necessarie a poter effettuare lavori dove è necessario camminare su superfici piane ed inclinate (es. tetti a spiovente) dove non è presente una protezione anticaduta a valle (es. ringhiera o ponteggio) ed è quindi necessario indossare speciali DPI (es. imbracatura di sicurezza) i quali andranno fissati a punti di ancoraggio (es. linee vita) presenti sul punto di lavoro. ATTENZIONE non è da confondere, ad esempio, con il semplice corso informativo fornito anche gratuitamente dalla casa produttrice della linea vita, il quale prevede da parte della casa costruttrice medesima una istruzione al fine di poter utilizzare i propri prodotti disponibili a catalogo.

ULTERIORE CHIARIMENTO!!

Non esiste un corso che ABILITI all’installazione delle Linee Vita insteso come termine più generico ovvero una abilitazione che permetta a chiunque (artigiano o impresa) di salire su un tetto senza protezioni per poter installare una Linea Vita. Per poter installare una Linea Vita ex novo su un tetto dove non esistono protezioni anticaduta è necessario prima procurarsi un progetto di un professionista abilitato quindi mettere in sicurezza l’area di lavoro mediante ponteggiatura (o altro equivalente) infine procedere all’installazione della Linea Vita. In questo caso oltre alla documentazione rituale del cantiere è richiesto che l’impresa esecutrice sia in possesso di un attestato rilasciato dal costruttore e che lo abiliti ad installare i propri prodotti a catalogo. Nel qual caso non si possa in nessuna maniera mettere in sicurezza il cantiere (nemmeno utilizzando cestelli dotati di sbarco o piattaforme ad elevazione) e si debba salire necessariamente sul tetto per i lavori e dove non è già presente una Linea Vita (o similari punti di ancoraggio anche temporanei per il solo scopo di primo accesso) è necessario essere in possesso dell’abilitazione “Lavori su Fune” (corso di 32 ore). Questo corso addestra in modo specifico all’utilizzo dei DPI di 3° categoria (tipo le imbracature) i quali permettono all’utilizzatore di operare su punti di aggancio esistenti e per tale scopo previsti. I punti di aggancio possono essere su strutture metalliche, tralicci, scale e linee vita sulle coperture. E’ bene e corretto considerare che le procedure di sicurezza, soccorso e recupero non prevedono che un unico utilizzatore possa operare da solo.

ARGOMENTI TRATTATI

dispositivi di ancoraggio UNI EN 795, normative, responsabilità; perché installare dispositivi UNI EN 795, obbligatorietà e necessità, posizionamento e tirante d’aria; dal sopralluogo al preventivo al fine lavori: esempi pratici; chiarimenti su lavori su fune secondo linee guida ISPESL; chiarimenti su soluzioni pre-certificate e responsabilità di installazione; applicazioni, problematiche di installazione; esemplificazione di compilazioni certificazioni di corretta installazione e libretto di manutenzione; identificazione dei soggetti competenti in materia per la progettazione; interpretazione di una relazione di calcolo. Installazione di dispositivi di ancoraggio a norma UNI EN 795 CLASSE A1; Installazione di dispositivi di ancoraggio a norma UNI EN 795 CLASSE A2; Installazione di linee di ancoraggio flessibili a norma UNI EN 795 CLASSE C; Installazione di linee di ancoraggio rigide a norma UNI EN 795 CLASSE D.

Esempio di installazioni sui seguenti supporti: installazione di fissaggi su legno; installazione di fissaggi su supporti forati, cemento armato, in presenza di alleggeriti; installazione di fissaggi su tralicciati metallici; montaggio di una linea vita; problemi di impermeabilizzazione e soluzioni operative; Tecniche per la manutenzione e verifiche dei sistemi.

RIFERIMENTI NORMATIVI

UNI EN 795 – D.Lgs. 81/08 – Legge Regione Liguria n°5 del 15 febbraio 2010