Operatore Gru Cantiere

CODICE CORSO GRCA

ATTENZIONE Questa è solo una scheda di prenotazione del corso Operatore di Gru per Cantiere che sarà attivato appena possibile  con date ed orari ancora da definire. Effettuare la pre-iscrizione non vincola alla eventuale iscrizione ma garantisce di essere avvisati via mail dell’inizio del corso con almeno 7 gg. di anticipo.

TITOLO

Corso di formazione per operatori di gru per cantiere

DURATA 16 ore per gru a torre a rotazione sia in basso che in alto – 14 ore gru a torre a rotazione in basso – 14 ore gru a torre a rotazione in alto.

COSTO 16 ore euro 410,00 (+iva) – 14 ore euro 370,00 (+iva)

DESTINATARI

Il percorso formativo di cui alla seguente procedura è stato predisposto in considerazione di quanto previsto dall’art. 73 comma 4 del titolo III del D.Lgs. 81/008, riguardante l’uso delle attrezzature di lavoro. Il corso oggetto della presente procedura ha quale scopo quello di approfondire le loro conoscenze e abilità, al fine di garantire l’uso appropriato e sicuro della gru nel cantiere.  L’obiettivo della formazione è quello di approfondire e consolidare le conoscenze in merito a:

a) le regole applicabili alle gru nel cantiere e al loro ambiente per mettere gli apparecchi in servizio, fuori servizio ed utilizzarle in tutta sicurezza;

b) i segnali a mano, attrezzature e tecnica per movimentazione carichi, sufficiente affinché l’operatore: esegua le operazioni efficacemente e senza pericolo per sé e per gli altri; sia in grado di effettuare operazioni normali e di emergenza;

c) le gru nel cantiere, le loro caratteristiche e i diagrammi di carico, i meccanismi e i dispositivi di sicurezza, sufficienti per fare uso ottimale delle loro caratteristiche; identificare i difetti; compiere controlli giornalieri; sapere come usare la documentazione;

d) l’abilità  relativa a: combinazione e precisione dei movimenti; valutazione dei carichi e delle distanze; uso ottimale dei dispositivi di comando e della strumentazione.

ARGOMENTI TRATTATI

Parte teorica

Le norme di riferimento per l’addestramento degli operatori (UNI ISO 9926,  Decreto legislativo 09 Aprile 2008 n° 81). Definizione e tipologie di gru a torre (City Cranes e GMA). Componenti principali della gru a torre. L’organo di presa. La marcatura CE e la targa di carico(Possibili configurazioni di una GMA, Zavorra di base e di contro freccia). Possibili installazioni di una gru City Cranes (Carro di base,Plinto,Carro mobile,Rampante). Gli organi di movimento fondamentali della gru (Funi,Argani,Meccanismi di rotazione e scorrimento,Meccanismi di montaggio oleodinamici e meccanici). Funi (Diametro,Classificazione,Coefficiente di sicurezza,Carico di rottura, Il certificato della fune,Tamburo di avvolgimento,Ancoraggio di estremità delle funi,Grado di efficienza dell’attacco). Criteri di verifica e sostituzione delle funi (Norma UNI ISO 4309). I dispositivi di sicurezza (finecorsa e limitatori). La preparazione del cantiere (Distanze da scavi e scarpate,la base di appoggio,la recinzione della zona di pericolo,la messa a terra della gru e la protezione contro le scariche atmosferiche,L’interferenza della gru con linee elettriche e con altre gru o ostacoli). Condizioni ambientali ammesse. Messa in servizio e fuori servizio della gru. Le forze agenti sulla gru e la stabilità al ribaltamento. Criteri di conduzione della gru. Come limitare le oscillazioni del carico. I segnali gestuali usati in Europa (Norma UNI ISO 9926-3). Usi non consentiti della gru. La manutenzione e i controlli (Ispezioni,Controlli e verifiche previste dalla UNI ISO 9927-1 e dal  Dlgs. 81/08,L’articolo 71 e l’allegato VII del Dlgs. 81/08,Gli obblighi dell’utilizzatore e del noleggiatore). Gru immesse sul mercato prima e dopo l’entrata in vigore della Direttiva Macchine (Dpr. 459/96). La documentazione della gru e quella che deve essere sempre in cantiere a disposizione dell’Organo di Controllo. Gli accessori di sollevamento (Tipologie,Definizioni,Metodi di imbracatura,Centro di gravità, Influenza dell’angolo di apertura, Variazione della portata in funzione dell’angolo al vertice, Riduzioni di spessore). I dispositivi di comando della gru. Il sollevamento in quota di carichi unitari su pallet (Norma UNI ISO 13155). Corrosione, usura e deformazione delle gru a torre.

Parte pratica

Visione dei componenti, elementi, dispositivi ed attrezzature menzionate nel programma teorico. Riconoscimento dei dati essenziali di identificazione della gru. Lettura ed interpretazione dei diagrammi di carico e/o delle tabelle di portata; Prove a vuoto per il riconoscimento dei dispositivi di sicurezza di cui è dotata la gru e problematiche relative alla loro registrazione e verifica; Prove pratiche di avviamento e frenatura dei vari movimenti della gru; Prove pratiche per limitare le oscillazioni del carico. Prove di conduzione delle gru,procedure di arresto,operazioni a rischio. Svolgimento prova pratica singolarmente secondo le indicazioni del percorso. Esecuzione di movimenti specifici sia con il carico che senza e con il carico non a vista (segnali gestuali).

RIFERIMENTI NORMATIVI

artt. 37 e 73 comma 4 del titolo III del “D.Lgs. 81/08”, norma UNI ISO 9926 – Accordo Stato Regioni del 22.02.2012

Clicca qui per Iniziare  la Procedura di Iscrizione